Moreno Longo, tecnico del Frosinone, parla in conferenza stampa in vista della sfida contro il Palermo: "Questa è una di quelle partite in cui le motivazioni vengono da sole, non bisogna alzare la pressione nonostante l'avversario sia di maggior prestigio. Dobbiamo andare a giocare a Palermo con coraggio e rispetto perché sappiamo di poter tornare a casa con un risultato positivo. Sia in casa sia in trasferta cerchiamo sempre di scendere in campo con lo stesso atteggiamento e di mantenere la nostra filosofia di gioco, mi auguro che a Palermo avvenga lo stesso perché è questo ciò che può fare la differenza. Questa gara non può essere decisiva perché mancano ancora 13 gare alla fine del campionato e ci sono tanti punti in palio e noi non dobbiamo fare calcoli o tabelle, ma solo giocare con entusiasmo e attenzione ogni gara da qui alla fine. Sto studiando delle alternative, ma non credo che il modulo possa fare la differenza in una gara del genere.

La formazione non l'ho ancora decisa, voglio valutare le condizioni di tutti e poi sceglierò quelli più adatti a questo genere di partite. Astori? Credo che il dramma di Davide Astori non abbia possibilità di tanti commenti. A volte il silenzio può spiegare tante cose e non voglio cadere nel qualunquismo affermando parole magari non corrette. Davide purtroppo lascia un vuoto non solo nel calcio ma anche nella sua famiglia perché aveva una compagna e una figlia".