Dopo l'esperimento di successo della stagione in corso, con le partite di campionato e Coppa Italia durante le feste natalizie e lo slittamento a gennaio della tradizionale sosta, la Serie A è pronta ad essere sempre più a immagine e somiglianza della Premier League. Secondo quanto riferisce La Gazzetta dello Sport, tra gli argomenti di dibattito nella riunione informale della Lega di A del prossimo 5 marzo, il commissario Malagò, i suoi collaborati e i presidenti dei club discuteranno della possibilità di anticipare l'inizio dell'attività al 19 agosto, approfittando dell'assenza della nostra Nazionale al Mondiale di Russia.

Una novità che consentirebbe di disputare tre turni di campionato prima della sosta dedicata agli impegni delle nazionali nella nuova Nations League e ridurrebbe anche i turni infrasettimanali a due, uno a settembre, l'altro ad aprile, portando a una conclusione del torneo per il 26 maggio. Un calendario in linea con l'inizio di Liga, Ligue 1 e solo pochi giorni dopo la Premier League, della quale affascina non poco l'idea del Boxing Day; l'ipotesi della Lega sarebbe infatti di mandare in campo le squadre il 23, il 26 e il 30 dicembre 2018, per poi concedere lo stop da Capodanno al giorno dell'Epifania compresa, ripartendo nel week-end del 12/13 gennaio 2019 con i match di Coppa Italia e la settimana successiva con la Serie A. L'alternativa, qualora dai club di Serie A arrivassero un veto, sarebbe di cominciare il 26 agosto, con i tradizionali tre turni infrasettimanali.